Siamo d’accordo con l’OCSE quando dice che per fotografare lo stato di salute di un Paese il PIL e le statistiche economiche non sono sufficienti. Per questo ha ideato il Better Life Index con il quale monitora le comunità con i più alti livelli di benessere.

Negli ultimi anni il tema della felicità è stato molto caldo, forse anche in risposta agli effetti provocati dalla crisi a livello personale e familiare. Recenti survey e pubblicazioni confermano che anche in ambito lavorativo la felicità può incrementare la produttività e le performance delle persone (leggete per esempio Shawn Achor sull’importanza di avere un mindset positivo o Daniel Gilbert in la scienza dietro il sorriso, e molte altre).

In Italia secondo voi quante aziende l’hanno capito?

Resta aggiornato con i nostri contenuti attraverso la nostra newsletter.