Un articolo di Modesto A. Maidique and Nathan J. Hiller, The Mindsets of a Leader (Sloan Management Review, Summer 2018), ci ricorda che i leader praticano nella gestione una pluralità di approcci, che vanno dal servire nessuno al servire un team e l’impresa per la quale lavorano. Così conoscere i punti di forza e le insidie di ogni mindset, al quale si deve ricorrere, può essere funzionale ad una gestione più efficace. Nell’articolo, frutto di una ricerca sul campo, si sono individuati sei mindset per un leader: chiamati Sociopath, Egoist, Chameleon, Dynamo, Builder e Transcender. Ognuno rappresenta un insieme di supposizioni e convinzioni sulla natura e lo scopo della leadership – e su come esercitarla al meglio. Conoscere quelli su cui si dovrebbe basare maggiormente l’attività di un leader può aiutare il leader stesso a creare team migliori ed avere nelle varie situazioni un impatto migliore nel contesto organizzativo in cui opera.

Resta aggiornato con i nostri contenuti attraverso la nostra Newsletter