Se si vuole riflettere sullo scenario ambientale gli spunti non mancano. Il modo più completo è quello di avviare uno scenario planning nell’ambito del quale alternare all’analisi del presente, l’individuazione delle correlazioni tra le macro viariabili e le variabili del business, l’analisi dei megatrend e l’applicazione dell’analisi Pestel. In proposito nel 2014 avevamo combinato alcune di queste idee in A. Bubbio (a cura di) Scenario Planning: Per presagire più che per prevedere l’evoluzione di un business (Innovative Management Series, Wolkers Kluwer, Milano).
La recente proposta di Ghemawat P. amplia ancora di più quell’idea suggerendo di disegnare una “Global Road Map“. Questo poiché i vertici aziendali non possono basare le loro strategie sul presupposto che la globalizzazione continuerà a progredire costantemente. E allora come dovrebbero rispondere alle crescenti pressioni contrarie alla globalizzazione? E cosa possono fare le aziende per controllare i loro destini in questi tempi di incertezza?

Nel suo libro “New Global Road Map“, Pankaj Ghemawat separa i fatti dalla finzione fornendo ai lettori una migliore comprensione delle tendenze chiave che influenzano il business globale. Spiega anche come cambiano i livelli di globalizzazione in tutto il mondo e dove potrebbero andare in futuro. Usando i dati e le analisi più aggiornati, Ghemawat dissipa i miti più pericolosi di oggi e offre una visione chiara di alcune questioni relative alla competizione globale; con una visione chiara delle questioni più critiche che sul tema della globalizzazione si profilano anche a livello politico.

Per ulteriori approfondimenti su questo e molti altri temi di management, Le segnaliamo Manage-Mind: a knowledge distribution factory

Scopri Manage-Mind