Il tema della rilevanza di un’efficace gestione delle risorse finanziaria si riappropria di vecchi ruoli. Dopo anni in cui si è manifestato un decrescente e contenuto costo del denaro, oggi è la scarsità di risorse generate dal sistema industriale e distributivo a preoccupare. Sono i flussi di autofinanziamento che flettono causa gli impatti sui fatturati del Covid-19 e soprattutto sotto la spinta del prolungamento nel tempo della pandemia e dei ridotti volumi. Servono risorse finanziarie, che si spera, rimangano come costo contenute.

In questo contesto si possono segnalare a chi debba affrontare questi o simili problemi finanziari tre titoli della Guerini Next. Il primo affronta un tema ampio e strategico come quello dell’apertura del capitale di rischio a soggetti terzi. Il libro è “M&A e Private Equity. Per il rilancio delle imprese” (visualizza indice) a cura della Commissione M&A dell’AIFI – Associazione Italiana del Private Equity, Venture Capital e Private Debt.

Il secondo volume costituisce un possibile approfondimento di questi temi: “Private equity e Venture Capital. Manuale di investimento nel capitale di rischio” (6 Edth, Guerini Next Milano 2020). Gli autori, Anna Gervasoni e Fabio Sattin, oltre ad essere colleghi in Liuc – Università Cattaneo, sono due protagonisti di questo importante ramo delle Finanza aziendale. L’indice del lavoro offre un’evidenza dei diversi aspetti trattati (visualizza indice).

Da ultimo, il terzo libro (visualizza indice) è ancora di Anna Gervasoni: “Come finanziare l’impresa” (Guerini Next Milano 2014) e aiuta a comprendere, dopo una disanima del mercato finanziario italiano, cosa vi sia oltre alla banca in termini di possibili fonti di risorse. D’altra parte, che ci sia un osservato speciale in questi anni nei mercati finanziari è sicuro. C’è la banca di credito ordinario con i suoi ineluttabili e profondi cambiamenti indotti dalle tecnologie digitali. Se qualcuno fosse curioso e volesse avere degli stimoli su questo argomento, può sempre seguire le pubblicazioni della collana Università Cattaneo Libri. Al momento la collana (sempre edita da Guerini Next) prevede tre titoli, tutti e tre finalizzati a descrivere la profonda evoluzione in atto:

“Banca Tech” di Caccavale e Righi (2018), “Banca Up, come la tecnologia cambierà il rapporto Banca-impresa” a cura di Anna Gervasoni (2019) e a cura di Eliana Minelli (2021), ”Banca Skill. Persone e Tecnologie nella Banca del futuro”. Questi tre volumi sono il frutto di un Osservatorio “Banca Impresa 2030” avviato insieme ad Economia del Corriere della Sera con la collaborazione di KPMG, La Fondazione Corriere della Sera e AIFI. Le alternative per finanziare un’impresa non sono dunque ristrette ai rapporti con le Banche e con connotazioni di breve termine. Questo non esclude che i vertici delle aziende debbano comunque cercare di riattivare, quando la pandemia offrirà i segnali di un suo concreto superamento, gli imprescindibili flussi di autofinanziamento.

Resta aggiornato con i nostri contenuti attraverso la nostra newsletter.

Scopri Manage-Mind: i migliori contenuti di management sempre a portata di clic