Ieri mattina, mentre rientravo in auto a Milano, per chiudermi nell’indicato e più corretto antidoto al coronavirus attualmente disponibile #iorestoincasa, alla radio ascoltavo D’Avenia che parlava dei “Talenti” (visibile a questo link).

Ho avuto la conferma che lui rappresenti non solo un valido scrittore (ricordo il libro “L’arte di essere fragili”, destinato ad interpretare il personaggio Giacomo Leopardi), ma anche un intelligente propositore di idee. Il Talento, a suo avviso, nasce dalla capacità di un singolo (magari aiutato da un maestro) di capire “cosa gli piace fare”, e il talento esplode quando si va ad abbinare all’altro ingrediente fondamentale: la passione. Questo vale, a mio avviso, per i musicisti, gli artisti, ma caratterizza anche i Talenti imprenditoriali e manageriali.

Così, non mi sono stupito, avendo comprato il Cosera, di aver letto nella sua nuova Rubrica del lunedì (Ultimo banco) “Tempo di miracoli”, un suggerimento su come affrontare la crisi Covid-19.

Resta aggiornato con i nostri contenuti attraverso la nostra newsletter.