Secondo alcuni studiosi, sì. Tra questi c’è un collega che ho sempre stimato: Maurizio Decastri. Tuttavia, per il riprodursi di quella alchimia che poi noi chiamammo Rinascimento forse sono necessarie alcune pre-condizioni. Ci siano ai vertici del mondo politico e sociale persone illuminate come lo furono nel Quattrocento, fra le altre la famiglia Medici a Firenze, in Lombardia Ludovico il Moro e la famiglia Sforza. Ci siano poi precise occasioni e punti di incontro fra studiosi di diverse discipline. Questo fu secondo Frans Johansson, in “Effetto medici” (Etas Libri, Mi 2006).

Il quale partì ponendosi questa domanda: dove e come hanno origine le idee migliori, le più innovative? E la risposta venne dall’ osservazione che laddove vi era intersezione tra concetti, culture e stimoli differenti, là poteva nascere l’innovazione. “Lo aveva già compreso – come sottolinea la scheda di presentazione del libro – la grande famiglia fiorentina dei Medici che, circondandosi dei migliori artisti e scienziati, contribuì al fiorire del Rinascimento, una delle intersezioni per eccellenza, epoca di grandi invenzioni e di uno straordinario sviluppo culturale in Europa”. Prosegue la scheda: “ognuno di noi può trovare la strada giusta per entrare nell’intersezione e riuscire a dare vita a un’idea inedita e di successo. L’Effetto Medici del titolo è simbolo di questa possibilità, di cui il libro offre molti stimoli ed esempi: dall’invenzione del gioco Magic (tra carte e collezionismo) all’orco Shrek (tra tecnologia informatica, narrazione e capacità di comunicare emozioni), dalle intuizioni di Darwin a molto altro ancora, in ambito di business, scienza, arte e politica. Ecco, dunque, un invito a sviluppare le nostre potenzialità creative e innovative, e un metodo per farlo con successo: andando oltre i luoghi comuni e gli stereotipi; combinando in modo inedito concetti conosciuti; rompendo le barriere associative e guardando ai problemi in modo nuovo; entrando in campi e saperi inesplorati; agendo con determinazione, sfruttando anche gli errori e i fallimenti”.

Ma penso ci sia anche un terzo prerequisito, che si arrivi da anni bui come quelli del Medioevo e che questo generi una volontà e una grande spinta nel tentativo di realizzare un mondo nuovo. Proprio tutte queste tre pre-condizioni forse non ci sono. Purtroppo solo l’ultima forse c’è. Le altre sono tutte da creare. In particolare i profili del potere politico e di quello economico ci sembrano siano molti distanti da quelli di quegli anni. Tutto ciò non vieta di sperare e di cercare di dar seguito, anche nei fatti, ai princìpi e ai valori che pervasero quel periodo e furono per l’Italia un’occasione di splendore.

Tuttavia, come qualcuno suggerisce, si può partire dalla “città ideale”, quella raffigurata nella copertina del libro curato per Guerini da Maurizio Decastri, Emanuela Ferro e Massimo Quizielvu. E già dalla copertina si può cogliere l’aspetto valoriale della proposta dei tre curatori. Il titolo del libro è “Verso un nuovo Rinascimento. L’impresa di valore”. Il libro è innovativo nell’impostazione riportando il testo di interviste a numerosi imprenditori e manager, per ritrovare i temi sui quali agire. Ne emerge così una grande verità da non minimizzare che con la pandemia: “Qualcosa è cambiato”, come sintetizza Decastri nel titolo del suo contributo. Non è un caso che, in questi mesi, in molti si stia lavorando su logiche e strumenti nelle imprese sostenibili. Le imprese che vorranno essere realmente sostenibili dovranno cambiare a partire dal sistema dei valori professato. Qualche passo in termini di strumenti è stato fatto: si pensi alla Sustainable Balanced Scorecard, alle B-corporate e, in Italia, alle Società Benefit. Venti nuovi stanno quindi sospingendo ampie aree delle nostre società.

Ma sarà un nuovo Rinascimento?

La speranza è di muoverci in quella direzione, ma ci vuole la volontà di molti. Che i grandi del “Rinascimento di allora” ci diano una mano a rinascere oggi.

Resta aggiornato con i nostri contenuti attraverso la nostra newsletter.

Scopri Manage-Mind: i migliori contenuti di management sempre a portata di clic